Marganai e Carraras
Domusnovas - Iglesias

    Si tratta di una variante al percorso N°2 che, da Domusnovas (Municipio) segue lo stesso tragitto fino a Marganai (punto n°10 tracciato Percorso 2). In questo punto ci troviamo di fronte a tre cancelli; quello di dx conduce alle case dell'ex miniera di Marganai (oggi sotto tutela Dell'Ente Foreste Della Sardegna), dove è presente un museo con annesso orto botanico; noi prenderemo quello di sx seguendo la recinzione che delimita l’eliporto (ignorare stradina a destra). Superato l’eliporto passiamo un cancello e, percorsi un centinaio di metri, troviamo un incrocio dove svolteremo a dx seguendo l'indicazione Colonia Benek - vecchia cantoniera Marganai. Qui inizia la variante del nuovo percorso; abbandonato il percorso N°2 che conduceva a Punta San Michele, iniziamo una discesa con una serie di tornanti, immersi nel fitto bosco di lecci.

    Superata questa fase il percorso diventa meno tortuoso, incontrando prima un bivio sulla dx che ignoriamo, successivamente una sbarra, e poi ancora un bivio sempre a destra che tralasciamo (entrambi conducono alle strutture della ex Colonia Benek, ancora oggi ben conservati ). Sempre in discesa raggiungiamo, dopo circa 1 Km., un ponte con una sbarra posizionato su un canale a ridosso dei resti della vecchia Cantoniera Marganai, ancora visibili. Qui inizia la fase del percorso su pietraia; lo scenario è completamente diverso dal precedente: il bosco scompare lasciando spazio alla macchia mediterranea, mentre la vista a valle è decisamente interessante. Volgendo lo sguardo da destra verso sinistra in primo piano notiamo il Lago Corsi, poco oltre c’è la città di Iglesias mentre all'orizzonte si staglia imponente il complesso industriale di Portovesme, il tutto attorniato dall'azzurro del mare. Riprendiamo il nostro percorso in discesa su un terreno molto insidioso (pietraia), ma che tuttavia percorriamo in sella fino a giungere a valle in località Carraras; all'incrocio con la strada asfaltata (dopo circa Km. 3,530), pieghiamo a sx.

    Il percorso ora continua su asfalto; superiamo una salita (da notare in cima un acquedotto) e, dopo brevissima discesa, raggiungiamo un'altro incrocio per poi proseguire a sx seguendo l'indicazione Casa Emmaus (a destra invece si va a Iglesias).Poco dopo troviamo un bivio a dx che tralasciamo, ancora una salita (falegnameria), e subito un'altro bivio sempre sulla dx (strada asfaltata), che ignoriamo. Superiamo ancora due piccole salite di lieve entità (cabina elettrica) transitando subito dopo davanti all'ingresso della Comunità Emmaus e poi a seguire un gruppo di case dove affrontiamo una modesta discesa ignorando prima un bivio sulla dx e, a breve distanza, troviamo un bivio a sx presso il quale svoltiamo sulla strada sterrata (da notare nei pressi un deposito d'acqua sostenuto da un traliccio in cemento - zona Palmeri).

    A questo punto seguiremo in parallelo la fascia frangivento costituita da piante di eucalipto mentre a sx ci fa da sponda la catena del Marganai con punta San Michele (906 metri slm). In questo tratto del percorso proseguiremo sempre diritti nei vari incroci che incontriamo fino a raggiungere un bivio nei pressi del Nuraghe S'Omu 'e s'Orcu; a questo punto andremo a dx lasciando il nuraghe a sx. Dopo un centinaio di metri, giunti alla periferia di Domusnovas, termina lo sterrato ed inizia l'asfalto. Troviamo uno spiazzo e subito un' incrocio (andare a dx), mentre al successivo svolteremo a sx percorrendo tutta la via Cagliari fino a raggiungere il Municipio, dove ha termine il nostro viaggio.

[tracciato] [altimetria] [tabella]

© Domusnovas.Net 2006